MEDICINA ESTETICA

La Medicina Estetica ha come scopo il seguire il/la paziente nella cura del proprio benessere e dell’estetica del viso e del corpo.

Essa previene e corregge in modo non invasivo, né chirurgico e senza ricovero, inestetismi ed imperfezioni come: rughe e solchi del viso; labbra troppo sottili; lassità cutanea; acne; pelle sottile e disidratata; neoformazioni cutanee; macchie pigmentate; capillari dilatati; mancanze di pigmento; peli indesiderati.

Queste terapie vengono effettuate nel nostro studio con metodiche ed apparecchiature sofisticate e modernissime:

Biorivitalizzazione
Biostimolazione
Botulino
Elettroporazione
Fili riassorbibili
Filler
Laser
Luce pulsata
Microdermoabrasione
Needling
Peeling
Radiofrequenza

Laser:

Il laser è un dispositivo in grado di emettere luce coerente, monocromatica e collimata. Secondo il principio della foto termolisi selettiva, l’energia luminosa (foto) viene assorbita dal target scelto, che la converte in calore (termo); il calore sarà quindi in grado di distruggere (lisi) il target prescelto. Esistono diverse tipologie di laser che differiscono a seconda della lunghezza d’onda emessa e quindi hanno differenti utilizzi, infatti ciascun tipo di laser viene assorbito da un particolare pigmento, e quindi ha un differente “bersaglio”.

Trattamenti laser: macchie iperpigmentate, rimozione tatuaggi, rimozione teleangectasie e angiomi, epilazione definitiva, trattamento onicomicosi, trattamento acne.

Biostimolazione:

È una tecnica medica iniettiva finalizzata alla riattivazione dei fibroblasti e alla rigenerazione dell’epidermide. L’invecchiamento determina una sempre più carente attività dei fibroblasti, con formazione di rughe più o meno profonde. La biostimolazione è quindi un trattamento indicato in tutti i casi di invecchiamento cutaneo, determinato sia da fattori cronologici che ambientali; spesso associata alla biorivitalizzazione sul trattamento di viso, collo, decolleté, dorso mani e qualsiasi parte del corpo si desideri trattare.

Sostanze utilizzate: glucosammina solfato, polidesossiribonucleotidi, N-acetilcisteina, amminoacidi, complessi vitaminici.

Microdermoabrasione:

La microdermoabrasione è una tecnica non invasiva finalizzata alla rivitalizzazione e al ringiovanimento della pelle. Si tratta di un sistema abrasivo a ciclo chiuso, assistito dal vacuum, che utilizza l’azione fisica di cristalli di corindone (ossidi di alluminio) inerti per esfoliare la pelle. In un sistema di microdermoabrasione, un flusso di cristalli chimicamente inerti viene proiettato sulla pelle da un sistema ad aria compressa. Si può ottenere un diverso grado di esfoliazione a seconda delle modalità operative scelte dall’operatore. Può essere effettuata su tutti i fototipi e in tutti i casi in cui non è consigliabile utilizzare peeling chimici e laser resurfacing.

Indicazioni: rughe superficiali e profonde, rilassamento cutaneo viso e corpo, cicatrici, macchie iperpigmentate, smagliature.

Fili riassorbibili:

I fili di biostimolazione vengono impiantati nel derma tramite un semplice ago ipodermico all’interno del quale è inserito il filo. Inserendo l’ago si introduce automaticamente anche il filo che rimane in sede una volta che si estrae l’ago. Ciò che si ottiene è un immediato effetto di sostegno, indotto dal particolare posizionamento dei fili, a formare un reticolo di sostegno per la cute. Si ha inoltre un progressivo e continuo effetto biostimolante, indotto dal dissolvimento del filo stesso. Dopo circa 4-5 mesi il filo è completamente riassorbito, ma permane l’impalcatura di sostegno, costituita ora dal nuovo collagene prodotto per stimolazione.

Sostanze utilizzate: fili in polidiossanone.

Peeling Chimici:

Attraverso l’applicazione di sostanze acide sulla pelle, i peeling stimolano l’esfoliazione con conseguente ricambio cellulare. Sono inoltre in grado di agire in profondità e stimolare la produzione di nuovo collagene ed elastina per un ringiovanimento della cute, che dopo il trattamento appare più luminosa, liscia, levigata e con un colorito più uniforme.

Indicazioni: rughe superficiali e profonde, rilassamento cutaneo viso e corpo, cicatrici, macchie iperpigmentate, smagliature.

Radiofrequenza:

La radiofrequenza è una tecnica non invasiva e non dolorosa che sfrutta l’effetto termico per indurre la tonificazione dei tessuti di viso e corpo. Il riscaldamento del tessuto determina un lifting immediato dovuto alla contrazione delle fibre di collagene e con il ripetersi dei trattamenti si ottiene un consolidamento del risultato dovuto alla produzione di nuove fibre. Il riscaldamento specifico migliora inoltre il metabolismo cellulare, la circolazione sanguigna e l’ossigenazione dei tessuti determinando un miglioramento visibile dell’incarnato. La regolarizzazione della produzione di sebo indotta dalla radiofrequenza la rende un ottimo coadiuvante nel trattamento dell’acne e dei pori dilatati.

Indicazioni: rughe superficiali e profonde, rilassamento cutaneo viso e corpo, acne e pori dilatati.